Una storia in Comune… o quasi

Oggi vi parlo di una storia molto simile alla mia sotto molti aspetti.

Circa 12 anni fa ho conosciuto tramite conoscenze una persona diventata poi negli anni un amico molto caro, lui si chiama Jojo.

Jojo abitava in un paesino della Brianza gironzolava con la sua panda rossa come se fosse la sua ferrari, abitava in una casa di corte insieme al fratello e alla Mamma, ricordo ancora la solarità e il sorriso di mamma Lulu la prima volta che entrai a casa sua.

I suoi genitori erano separati e mi veniva difficile ai tempi capire come una cosa fosse possibile, io abitavo con la mia famiglia, per me era tutto più semplice, ad oggi so cosa vuol dire e so come ci si sente.

A distanza di qualche anno io mi ero trasferita in quel di Londra,dove tutto aveva preso una piega molto positiva, sentendo i vecchi amici sempre su Facebook mi rendevo conto che il 70% era costretto a spostarsi dalla città natale e fare un cambiamento per riuscire ad avere una svolta nel campo lavorativo e familiare.

Jojo fu diciamo costretto a spostarsi nel 2012 a Nettuno un paese nella periferia di Roma ,molto carino sul mare rimase li per 3 anni , dico costretto perché fu una decisione a livello familiare e non personale.

Nel 2015 arrivo´la svolta, dopo tante difficoltà in famiglia e una situazione forse un po scomoda decise di andare a Fuerteventura ,lo spostamento fu molto facile e adagiato dal fatto che il padre abitava li già da 7 anni e aveva un´attivitä di carrozziere ben avviata , non conosceva nessuno non parlava una parola di spagnolo e línglese era molto maccheronico tanto che per iniziare andò a lavorare in un Music Cafe dove i turisti il chiasso e la musica non mancavano mai.

In questo posto imparo´ la lingua conobbe i primi amici e accumulo´un ´esperienza necessaria a renderlo indipendente.

Paese che vai usanze che trovi, mentalità ,lingue diverse ma una cosa e´sicura bisogna sempre adattarsi e farsi conoscere per ciò´che si e´.

Jojo ad oggi vive li, e´felice il sole non manca mai ed accumula abbastanza Vitamina del buon umore , purtroppo la sua situazione familiare non e´migliorata molto, come me ha perso anche lui la sua mamma per una malattia e forse anche un grande punto di riferimento, Fuerteventura e´stata una meta di riparo dalla pioggia e da quelle giornate buie e piene di difficoltà che non finivano mai.

Ad oggi ti auguro solo di andare avanti amico mio e di continuare su quel cammino che ti ha reso solare e forte.

Un Abbraccio .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...